Sonntag, 24.10.2021 18:27 Uhr

Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino

Verantwortlicher Autor: Antonio Tisi Roma, 26.09.2021, 01:23 Uhr
Nachricht/Bericht: +++ Mixed News +++ Bericht 1852x gelesen
Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino
Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino  Bild: Antonio Tisi

Roma [ENA] La Ciclovia del Tevere, che parte dalle sorgenti del fiume e conduce fino al mare, impegna 444 chilometri che possono essere frazionati in 8 segmenti e tappe, viaggiando per 4 regioni italiana e giungendo fino alla capitale, Roma e poi quindi sul Tirreno a Fiumicino.

L'ultima tappa, quella tra Roma fino a Fiumicino e al mare fa parte, con tutte le altre tappe, dell' Operazione Strabone – mappare le Terre della Regina, e conclude la Regina Ciclovia Tiberina. Questa tappa finale da Roma al mare di Fiumicino, si sviluppa in 55 chilometri, tra capitale e una riserva naturale. “Terre del Nord“, “Città Eterna” e “Campi Elisi“, caratterizzano i primi 33 chilometri, con una sede ciclabile protetta e pavimentata, il resto dei 22 chilometri, invece, rappresentano la “Via al Mare“, che offre pedalate e tratti su strada bianca, all’interno della Riserva del Litorale Romano. Le Terre del Nord si avvicendano alle Terre Estreme all’altezza del G.R.A. Castel Giubileo e scivolano a sud verso Ponte Milvio, per 11 km.

Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino
Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino
Regina Ciclarum - Roma-Fiumicino

Un percorso, in questo tratto, che affianca l’argine destro del Tevere, pianeggiante e pavimentato. Nella parte centrale si attraversa e si può godere delle attrazioni della "città eterna". Con il Lungotevere da Ponte Milvio si giunge a Ponte Sublicio, a Trastevere, fino ad uscire da Roma e raggiungere con i Campi Elisi da Ponte Sublicio, appunto, e che finiscono al ponte monumentale del Grande Raccordo Anulare a Mezzocammino. Qui si aprono scenari di strade bianche, sterrato, vegetazione a tratti anche fitta e campagna aperta, con non di rado pascoli e natura viva.

Quindi si arriva alla Via al Mare, sulla riva destra del fiume, integrata alla Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, dove la natura spadroneggia. Ampi pianure e successivi stretti percorsi nei canneti, in un viaggio surreale dopo il limitare del G.R.A. all'altezza di Mezzocammino e terminare con l'orizzonte desiderato del mare, del Tirreno. Un percorso affascinante e interessante, non poco impegnativo ma non sicuramente difficile, con qualche insidia e qualche rischio in alcuni tratti, proprio perché il progetto e la tratta seppur ben concepito non è attualmente sicuramente altrettanto ben conservato e sicuro. Per renderlo attrattivo e accessibile a tutti con sicurezza, ha bisogno di attenta e continua manutenzione e monitoraggio.

Für den Artikel ist der Verfasser verantwortlich, dem auch das Urheberrecht obliegt. Redaktionelle Inhalte von European-News-Agency können auf anderen Webseiten zitiert werden, wenn das Zitat maximal 5% des Gesamt-Textes ausmacht, als solches gekennzeichnet ist und die Quelle benannt (verlinkt) wird.
Zurück zur Übersicht
 
Info.